sabato 29 luglio 2017

Zucchero - Dopo Di Noi.avi

Gente della Notte - Jovanotti

Austria: arriviamo !!!


Come ogni anno, a inizio settembre, la tribù delle due ruote su Harley- Davidson si sposta in Austria. Un'occasione unica per contarci...e vedere se ci siamo ancora. Molti amici si sono defilati. E' il destino di noi tutti.
Gli anni, i guai, la crisi mietono vittime.
Ma, in ogni caso, vale la pena esserci.
Un 5 immenso a Voi tutti.

mercoledì 26 luglio 2017

ITALIA INFAME

Un maledetto giorno da infami.
L'infamia regna sovrana in questo Paese; lo so perfettamente ma, grazie alla mia ingenuità, ci riprovo. Ho qualche pratica da sbrigare. Parto consapevole. So che mi troverò di fronte a degli infami, dei buoni a nulla, di gente inetta, cinica, bara. Arrivo pieno di buon umore all'INPS di Atri. La signora che deve visionare la pratica non ha nulla da eccepire però!!! Con la faccia come il culo, un sorriso sardonico, mi dice: - vado in direzione e torno. Passano 47 minuti e io attendo. Sento parlare di tutto tranne che del mio problema. - Ritorna con il suo sorriso da persona repressa, privata di ogni gioia dalla vita, e mi dice: il programmino non funziona, deve andare ad un Patronato. La mia prima reazione è che la voglio scannare. Voglio vederla appesa ai pali della luce. Mi contengo a stento e dopo averle augurato ogni male possibile scendo a Roseto Via Pineto.  Ritrovo il Patronato in una via trafficatissima. Parcheggi zero. Mi faccio 2 km a piedi.
Entro e chiedo, per cortesia, se mi possono risolvere il problema. Attenda...
Dentro l'unico ufficio aperto al pubblico ci sono due donne; mi dicono che stanno parlando dalle ore 09,17. Ora solo le 12.05. Tre ore...
Mi affaccio una, due volte e se ne fregano. Parlano di ragazzi con piselli insufficienti alla loro bisogna, di auto da pagare a rate, Centri Commerciali convenienti, locali dove si acchiappa di sicuro. Parlano di Centri Estetici, di massaggiatori muscolosi, di godimenti ecc. 
- Rassegnato, dopo averle mandato affanculo, mi riavvio verso casa.
Pertanto: il mio Rosario aggiornato.
Stato di Merda: vaffanculo.
Padri di questa Patria di Merda: andate affanculo.
Sindacati e Patronati. Vaffanculo.
Signori del 27 del mese: siete una massa di cinici, bari, inetti, nulli.
Fate rimpiangere Mussolini, Hitler, Stalin, Somoza, Pinochet.
Avete fatto di questo Paese " Terra Bruciata ".
Che Dio vi Maledica per sempre e sempre.
G.R.


martedì 25 luglio 2017

Il Mago della Pioggia - Roberto Vecchioni


Non vi lascerò poltrire, perché la pigrizia alimenta la scontentezza, la cattiveria, la malizia e la maleducazione.

lunedì 24 luglio 2017

ALERT 4 Giallo

#Abruzzo: impera la #canaglia.
Quante battaglie per non far chiudere i piccoli ospedali; veri centri di Potere occulto e di mafie locali. Per farmi medicare un dito ( incidente da lavoro ) ho dovuto girare tutti i pronto soccorso e gli ospedali d'Abruzzo. Solo a Sulmona ho trovato qualcuno che si è preso la briga di curarmi. A pagamento.
Atri, Penne, Popoli ecc. vanno chiusi all'istante. L'Ospedale di Pescara va riformato. Adesso.
Gli Illuminati Vili Massoni che reggono O' sistema, sono delle vere e luride canaglie. Come il popolo bue che li segue e li osanna.
MALA TEMPORA CURRUNT.
CRIMINALI !!!

 


domenica 16 luglio 2017

Hola Teresita

Io ti ricordo ancora...
Esisteva, per noi, una preda che volevamo catturare ad ogni costo. E che c'importava ben più di qualunque ragazza: il sapere, la conoscenza, la cultura.
Anche per non finire nel girone più abietto: i pelandroni, gli appassionati di niente, quelli che battono sempre la fiacca e che si alzano dal letto a mezzogiorno. - Sapere e conoscenza hanno un suono vecchio, mentre la cultura fa arricciare il naso ad una marea di gente, mi dicevi sempre sottovoce.
Mi manchi davvero tanto Teresa carissima. Hai lasciato un vuoto immenso che stento a colmare fingendomi indaffarato.
La Tua amicizia è stato il dono più bello che ho avuto.
G.R.


giovedì 6 luglio 2017

L'avaro 2017

 
- Era così tirchio, avaro, che non mangiava per non andare a cagare e consumare la carta igienica e l'acqua dello sciacquone. Speculava su ogni cosa e, nei momenti di vera gioia, godeva nel vedere la gente morire di fame. Non pagava il canone Rai e non figurava in nessun elenco di contribuenti. Era il suo vanto. Però, quando le disgrazie, le guerre, mostravano il dolore altrui, godeva come uno scellerato figlio di una battona.
Aveva la foto di Hitler sul comodino e una frase gigantesca adornava la sua parete lato est: - La Patria ha il diritto di pretendere da ognuno qualsiasi sacrificio. Ordino perciò che ogni persona capace di tenere un fucile in mano venga immediatamente chiamata alle armi e inviata a combattere il Nemico indipendentemente dall'età e dalle condizioni di salute.
Adolf Hitler 23 settembre 1944
@
 
Le Idi di luglio 2017.
Google ci comunica che il nostro sito non è adatto per i dispositivi mobili.
Non ce ne frega una beata minchia; l'esperienza della Rete è finita. Da un pezzo.
Alla fiera della vanità mondiale non abbiamo mai partecipato. Ci sovviene il grande Eraclito a erudirci sui mali delle anime. Da Facebook, che è diventata una latrina a cielo aperto, a Instagram: dove la gente vive per fotografarsi e dire: guardate dove sto, con chi sto e quanto sono fregno.
L'Io prevale su tutto e tutti e, ognuno, tira fuori il peggio di se.
Noi ci siamo tirati fuori da tanto tempo.
G.R.
 
 


venerdì 30 giugno 2017

INFAMI & C.



#Niente di nuovo sul fronte occidentale?
Italia#Kaputt
Vista da lontano, tramite i media assimilati ai poteri infami, la nostra penisola sembra una gabbia di matti dove tutti fanno quello che vogliono. Dagli Alti Prelati #pedofili all'ultimo dei migrantes che, grati di tanta accoglienza, cagano ovunque. Nessuno sa, in Italia, quanto si deve pagare un KW/h o un metro cubo di gas naturale. Il 75% degli utenti italiani è stato vittima di una o più truffe. Con la benedizione dei Poteri Infami. L'unione tra TRE e WIND doveva portare un vento nuovo. Unico risultato: il caos. Tariffe stravolte, caos della rete, comunicazioni di aumenti a raffica. Unilaterali. Alitalia chiude e non chiude. Perde un milione di euro al giorno. Le Banche crollano e pagano i cittadini.
Eppure...questo Carrozzone tira innanz'. 
Come fate a non incazzarvi come delle jene?
G.R.

sabato 24 giugno 2017

Italia malata grave



Un sistema ( O' Sistema ) malato marcio; gestito da infami Lazzaroni tutti tesi a rubare prebende, titoli, poltrone, vitalizi, pensioni e liquidazioni da sceicchi. O' Sistema difeso da una massa infinita di Parassiti e Lazzaroni patentati a vita.

sabato 17 giugno 2017

HOG INSIDER GIUGNO 2017


#Fingiamo di stare bene insieme; di essere amici per la pelle. I nostri pregiudizi, e l'ipocrisia che ci avvolge, ci costringono a sorridere anche quando vorremmo piangere e dire, finalmente, la verità.
A volte, ci sovviene la musica. Per farci continuare a sognare.
G.R.

Gli Sgommati del 22/03/2013

venerdì 16 giugno 2017

#3permille


#suburra#social#network
Entri in un social e torni indietro di duemila anni; ti senti un romano appena entrato al Circo Massimo con le fiere assetate di sangue e la gentaglia che gode del dolore altrui. Ho perso, in due giorni, un'amica carissima e un amico di sempre. Hanno cancellato un #gruppo storico e snaturato il senso stesso dello stare insieme. Niente. Un silenzio assordante che la dice lunga su questa plebe canaglia sempre alla ricerca di banchetti luculliani e immagini truculenti.
Da 1%percento ( gente da salvare ) siamo passati a #3permille.
Ogni mille persone...ne puoi salvare solo tre.
E siamo appena all'inizio.
Della fine.
G.R.

sabato 27 maggio 2017

Alla mia grande Amica Teresa


- Basita da tanta volgarità #Teresa, con gli occhi lucidi, mi disse:- essere donna in questo miserabile Paese è un lavoro extra. Una pena quotidiana. Aveva ragione Giorgio Gaber: gli italici pensano che tutte le donne siano #puttane, escluse la madre e la sorella. - Non risposi subito. La conoscevo dalla nascita e sapevo che, passato quel momento, sarebbe tornata la guerriera di sempre. L'abbracciai forte e lei mi disse: grazie di esistere. Sei l'amico migliore che qualsiasi persona possa avere.
- Dai, prendiamo le moto e facciamoci un giretto. Vedrai che dopo andrà meglio.
Non le dissi che, anch'io, di fronte a tanta miseria mentale, meditavo da tempo di fuggire.
G.R.

"Don Chisciotte" - ( Francesco Guccini )


 
La resa...
- Il vento forte agitava gli animi; il mare, visto da lontano, sembrava un dipinto degli anni della " scapigliatura ". Il silenzio padroneggiava su quei due esseri umani seduti per un caffè che tardava ad arrivare. Nessuno aveva il coraggio di parlare. - Quando la cameriera portò le bevande, uno sguardo greve accompagnò la sua andatura lenta. Mestizia oltre la tristezza.
- Cosa c'è, chiese infine #Ciatteo a #Venanzio. - Dopo un lungo silenzio, e dopo aver acceso l'ennesimo sigaro, Venanzio disse: - Sono diventato tutto ciò che disprezzo. Sono diventato debole e codardo. Tu, mi ricordi com'ero io.
#Ciatteo rimase basito; l'amico di tante avventure, di tante battaglie, gli diceva addio. In quella serata infame. La gente, sulla piazza #Salotto di Pescara, sembrava presa dalla frenesia di vivere. A tutti i costi.
- Uno dei tanti Massoni, continuò Venanzio, mi ha detto: - i Poveri? Dio non li avrebbe creati pecore se non voleva che fossero tosate.
Questa gentaglia, la più infame gente della Terra, con la complicità di Enti e Istituzioni, hanno preso il comando di tutto. In ogni contesto ci sono loro a dirigere la baracca. Abbiamo perso. Siamo dei vinti.
- Ciatteo restò in doveroso silenzio; erano parole vere e dure. Constatate, giorno per giorno, sulla loro pelle. I Massoni Assatanati si erano presi tutto e stavano, da decenni, depredando il Paese. I poveri erano milioni e crescevano a ritmo vertiginoso. La classe proletaria, e la piccola borghesia, erano le vittime designate. I Massoni Infami importavano mano d'opera a basso costo spingendo ad emigrare i giovani laureati. Il futuro doveva essere simile a un nuovo medio evo. Pochi Signorotti e tanti schiavi. - Erano padroni del Governo, delle Forze Armate, degli Enti, della Sanità, degli ospedali e delle Università.
Con un sospiro profondo, dopo aver sorseggiato quella #ciofeca chiamata caffè, Ciatteo replicò: - è vero, hai ragione. Ma non possiamo arrenderci.
- Abbiamo sempre saputo che saremmo stati sconfitti; ma la resa no.
- Guardando verso Venanzio si accorse che due lacrime venivano giù. Un groppo alla gola e la sensazione che tutto stia per finire.
- Non mi lasciare; non ti lascio andare, riuscì a pronunciare. - Venanzio, dopo essersi asciugato le lacrime, rispose: - prima di noi, tanto tempo fa, c'erano altri due pazzi che volevano giustizia: Sancho Panza e il suo Cavaliere errante. Sappiamo, tutti e due, com'è finita.
- Non abbiamo più alcuna speranza; la gente è stordita dalla disinformazione. Non sanno più a chi credere e vivono come capre.
Siamo soli. Inermi.
Ma qualcosa deve accadere, rispose Ciatteo; qualcosa accadrà di sicuro.
Guardarono il cielo buio sperando di intravvedere quel dannato pianeta, di altro sistema solare, che dovrebbe atterrare sulla Terra.
Dopo si potrà ricominciare; dopo ci sarà un Nuovo Inizio.
Dopo. Forse.
G.R.

venerdì 26 maggio 2017

Elton John - Rocket Man (Official Music Video)


ENNIO FLAIANO DIXIT

 
Il cammino verso la conoscenza è arduo; irto di ostacoli e tranelli di ogni genere.
Ecco perché, forse, ci si adagia sui pregiudizi dettati dall'ignoranza.
Altrimenti non avremmo, a rappresentarci, le peggiori persone del genere umano. 
G.R.


giovedì 25 maggio 2017

A te...


Avrò per te le mie più dolci carezze, le parole più belle, i sorrisi migliori, perché tu sei importante per me... tu sei il mio sole

domenica 21 maggio 2017

DIXIT G.R.

 
L'Isola del tesoro: Malta.
Dopo aver letto quanto pubblicato dall'Espresso di oggi - 21 maggio 2017 - resta solo il rimpianto di non essere riusciti a fuggire.
 Il più lontano possibile.
Non abbiamo alcuna speranza.
G.R.


venerdì 19 maggio 2017

L'ultimo dei Rurales

PESCARA.
UNA CITTA' DI AUTO E CEMENTO.
(«Ma qui sono tutti Massoni. Ma se son tutti Massoni, a chi rubano?»)
L'assessore non ci dormiva la notte; voleva costruire 5.607 rotatorie dove la gente doveva sentirsi sperduta tra quei mostri in cemento. Il Ponte sul Mare gli dava fastidio. Come anche la spiaggia: fosse stato per lui, la spiaggia di Pescara doveva essere una autostrada con tanto di piloni in cemento e rotatorie infinite.
Tutto, a Pescara, veniva appaltato con il famigerato criterio del " Cazzo di Cane ".
Ponti chiusi, strade interrotte, fossi, buche profonde un metro, rotatorie messe come trappole mortali per ciclisti, pedoni e bikers.
In città si poteva circolare solo su quattro ruote e a una velocità di 2 km. orari.
S.M. l'Esimio, di origini ignote per tali compiti, era stato delegato come Assessore al Cemento e alle rotatorie. Ne costruiva una ogni notte. Voleva passare alla storia come Nerone.
Mentre guardava la distesa infinita di cemento, godeva di una strana e perfida sensazione. Avrebbe proposto che le due Pinete rimaste fossero immolate al cemento. Quelle polveri sottili che avvelenavano i suoi elettori erano, per lui, una gioia sconfinata. Tanti morti tanti affari. I cimiteri si riempivano di strani cadaveri con i volti tumefatti e anneriti dagli scarichi velenosi che, per lui, erano puro ossigeno.
La plebe incanaglita seguiva questi eroi del Cemento e consacrava, ogni sera, ad Essi, un fiore di carta venduto dai cingalesi agli incroci.
(«Ma qui sono tutti Massoni. Ma se son tutti Massoni, a chi rubano?»)


giovedì 18 maggio 2017

Rimpianti zero?



Il più grande rimorso che possiamo avere nella vita, non è per 
le cose sbagliate che abbiamo fatto, ma per le centinaia di cose giuste, che abbiamo fatto per le persone sbagliate.
G.R.

mercoledì 17 maggio 2017

#Alert

#Alert
I seguenti #bikers sono convocati per il giorno 26 maggio 2017.
Ciatteo da Porta Nuova; Venanzio d' li cull; Petronio da Bisenti; Gianpy Tritamarrocche da Pineto; August' da Castellum Vetus; Camill' Bell' Capill' da Lanciano; 
Presso ENI SERVICE ROSBURGO ORE 9.00


lunedì 15 maggio 2017

THE DREAM


- Uscire dall'anonimato, scegliere di vivere la propria vita, sognare viaggi e avventure a tutte le latitudini? Oggi, tutto è possibile.
NON SMETTETE MAI DI SOGNARE.
NON ARRENDETEVI DI FRONTE A NIENTE E NESSUNO.
LA VITA E' UNA SOLA: LA NOSTRA.

giovedì 11 maggio 2017

DIXIT G.R.

Sarò vintage e fuori moda ma la cosa più'
trasgressiva oggi trovo sia l'onestà
 
 


martedì 9 maggio 2017

Roberto Vecchioni - Mi manchi


 
#iSocial: una finestra sul mondo.
Avete mai pensato a quante cose si possono vedere, da una finestra?
Si può vedere la vita. Si può vedere la morte. Si può solo vedere, senza intervenire. E allora, chi è l'uomo che guarda?
L'uomo che guarda, è quello che non vive. Può solo veder scorrere la vita degli altri e vivere attraverso di loro.
Chi guarda, non ce la fa, a vivere.
G.R.

lunedì 1 maggio 2017

JIM MORRISON DIXIT

 
#Dieci anni all'inferno.
Dovessimo fare un bilancio di questi ultimi dieci anni, passati anche sui social come 
#Facebook e #Blogger, dovremmo scrivere cose molto amare.
Ce le risparmiamo; dicono che i piatti sporchi si lavano in casa. Il girotondo di finti amici è stato un valzer frenetico che ha portato alla totale cancellazione di ogni ricordo positivo. I social sono una palestra di idee e notizie taroccate. E, in questo contesto, non puoi mai sapere cosa arriva a chi ti legge.
- Chi si è impegnato, e ha avuto un relativo effimero successo, ha speso ben di più di quanto incassato. La Rete non ripaga gli sforzi fatti e l'impegno quotidiano. Con 7,5 miliardi di potenziali utenti, tutti speravano di poter diffondere idee e prodotti. Non è stato così. Assolutamente.
Questi dieci anni ( 2006 - 2016 ) sono serviti soprattutto a farci una idea di quello che ci gira intorno. Non sono stati gradevoli.
Prendere atto della realtà è come mettersi a nudo di fronte al destino. Chi si è impegnato, ha lottato, ha creduto, è stato sconfitto.
Ancora una volta, a vincere, sono stati i furbi e gli scaltri. L'intelligenza non paga. Come la serietà e il buon senso. Scomparsi dalla circolazione.
A guidare le nostre vite abbiamo dato delega a una massa di Azzeccagarbugli che ci hanno allegramente presi in giro.
Ora, mentre il Paese annaspa, questi 
#Tribuni della #Plebe se la godono alla grande. Ricchi sfondati, vitalizzati da un governo ladro e inetto, ci danno ancora consigli con sorrisi smaglianti e facce da veri criminali lombrosiani.
Raccogliamo quanto seminato.
E, la primavera, tarda ad arrivare.
G.R.


VASCO ROSSI - BRAVA

"Era già tutto previsto" di Riccardo Cocciante

Barry White - Let The Music Play (Sensual mix)

sabato 29 aprile 2017

#TAROCCO ON DEMAND

#ON DEMAND
In questo #Paese, l'Italia, tutto è on demand. Cioè, se hai bisogno di qualsiasi cosa, anche una visita medica, ti devi #raccomandare a Qualcuno.
Così entri nel gioco; presunti professori, con camici sbiancati dalla candeggina, fanno credere quello che a loro fa più comodo. Secondo le necessità delle Case Farmaceutiche sempre pronte a sponsorizzare i loro finti Convegni.
Non conti niente; contano gli interessi in ballo. Tutto è un affare.
Tra tanti #Cialtroni rivestiti, a volte ti capita di incontrare chi ancora svolge la #sua opera come una #missione. In questo caso devi considerare la persona, che  si prende davvero cura di Te, come un " Patrimonio dell'Umanità ".
Uno di questi valenti personaggi, il migliore in senso assoluto, è il Professore di Urologia Giovanni Di Federico, Ospedale di Sulmona.
Ti verrebbe voglia di scrivere a questi " faccendieri " di andare a raccogliere le #Marrocche. Ma siamo nel Paese del " Tarocco ". Ti taroccano anche i post.
@
Al di là della strada un uomo con l'anima in tempesta sentiva più che mai la propria solitudine, e contemplava i vivi e i morti.
G.R.


venerdì 21 aprile 2017

MICA SONO JO CONDOR?



#Edito aprile 2017.
Sappiamo benissimo che, " ai padroni del vapore ", non importa un fico secco delle opinioni espresse dai cittadini sui social o altrove. Loro hanno la certezza - per averla comprata - del consenso dei loro Clientes.
L'Italia, da sempre, offre uno spettacolo indecoroso rispetto anche alle famigerate Repubbliche delle Banane.
Noi siamo fatti così; andiamo avanti chiedendo favori e raccomandazioni in cambio di un voto a vita. Ci si svende a poco prezzo anche per un certificato.
Quanti " falsi invalidi " alimentiamo? Quanta gente fa finta di lavorare per una vita intera? Meritocrazia è un aggettivo desueto. Dal famoso " calcio in culo " alla vera e totale prostituzione morale e fisica.
In questo fosco scenario viviamo; e, anche se denunciamo tutti i misfatti del Sistema, siamo certi che nulla mai accadrà.
La vita, da noi, è solo una commedia infinita. E, quando sei colpevole, eccoti arrivare il bonus della #prescrizione.
Sei un ladro, un assassino, un criminale: ma il tuo delitto è andato in prescrizione. Tutto on demand. Basta pagare.
- Ricordiamo che, sulla nostra fronte, non vi è la dicitura:
 Giò Condor.
G.R.

mercoledì 19 aprile 2017

Veterans


#VETERANS
- I milioni di kilometri trascorsi in moto hanno lasciato il segno. Non siamo in America dove, le strade, sono perfette e, quasi tutte, prive di curve e tornanti.
Gli amici di una vita si sono defilati; per stanchezza o altro. E' quasi un dovere togliersi di torno quando non si è più adatti ad una vita spericolata.
Siamo in Italia; nelle città vige il Terrore dei Laser e degli autovelox. Nelle campagne, sui monti, sulle colline, le strade sono inesistenti o quasi. Tra buche, frane, deviazioni, tranelli di ogni genere, l'avventura diventa una infinita rottura di coglioni. Allora desisti. Ed è quello che volevano gli incravattati.
Tutti in fila come pecore. Come schiavi. Una plebe ridotta allo stremo.
A CHI GIOVA?
G.R.

IL CIELO...


Fatevi trasportare dalle emozioni più dolci, più forti, più grandi e non abbiate paura di aprire le ali e volare... osare, provare, andare lontano fin dove vi porterà il cuore.
G.R.

lunedì 17 aprile 2017

Nemici dell'Umanità


Tempi grami per la gente di buona volontà.
Viviamo nell'epoca di un cinismo planetario dove, a dettare legge, sono sempre e solo i famigerati Ipocriti & Farisei.
Nelle guerre di oggi non esistono i buoni. Sono scatenate da gentaglia infame che curano solo i loro sozzi interessi.
Tra i tanti Nemici dell'Umanità: Confraternite segrete - Massoneria mondiale - Finanza Internazionale - Banche - Politicanti - Colletti Bianchi - Lazzaroni Patentati - Mafie  ecc. ecco i veri padroni del mondo.
Cosa che ti fa chiedere veramente: Esiste Veramente un DIO?
@
Espressione degli arcana imperii dell’economia mondiale finanziarizzata, la massima segretezza neo-oligarchica finisce per essere, paradossalmente, quanto mai rivelativa del vero carattere del gruppo Bilderberg come governo occulto che opera nell’ombra, determinando le linee generali di una politica ridotta a mera continuazione dell’economia con altri mezzi.
Ancorché le riunioni siano strettamente segrete, gli interessi dell’èlite Bilderberg sono ampiamente noti, perché coincidono con quelli del finanz-capitalismo della fase assoluta del capitalismo (per un’analisi della quale mi permetto di rinviare al mio studio “Minima mercatalia. Filosofia e capitalismo”).
Tali interessi orbitano intorno al fuoco prospettico dell’eliminazione degli Stati nazionali e dei diritti sociali, della creazione di un’immensa pauper class precarizzata, nomade e disposta a tutto pur di sopravvivere, della distruzione delle costituzioni e dei confini nazionali, della creazione di nuovi trattati internazionali vincolanti mediante il primato economico e bancario, dell’offensiva integrale al mondo del lavoro e delle garanzie sociali.
Nei piani e nei progetti del gruppo Bilderberg si incarna l’essenza della rivolta delle èlites: le unioni e i trattati internazionali vengono impiegati come strumenti mediante i quali operare la rimozione della sovranità nazionale democratica e, per questa via, destrutturare i diritti e lo stato sociale, imponendo la competitività internazionale come unico parametro.
Per il tramite dei trattati internazionali, infatti, i governi nazionali vengono privati del loro potere, che è ceduto ad agenzie internazionali e finanziarie, che si sostituiscono in misura sempre crescente agli Stati nazionali, le cui guide e i cui rappresentanti erano, almeno sulla carta, eletti dal popolo.
Per questa via, l’oligarchia finanziaria dell’èlite può operare in qualità di società per azioni mondiale e di aristocrazia di intenti aspirante ad amministrare il pianeta mediante una rete transnazionale in grado di imporre senza incontrare resistenza un nuovo ordine mondiale plasmato dalla logica del capitalismo assoluto e flessibile.
Come ebbe ad affermare David Rockefeller, nel giugno del 1991, durante l’incontro del gruppo Bilderberg a Baden Baden, una sovranità sovranazionale esercitata da una èlite intellettuale e da banchieri mondiali è senza dubbio da preferirsi senza esitazioni alla tradizionale autodeterminazione delle nazioni.
In queste parole, in fondo, si condensa il programma internazionalista di liberalizzazioni senza frontiere perseguito dalla nuova Internazionale liberal-finanziaria e della sua distruzione complementare del Servo come soggetto organizzato e oppositivo e di tutti i limiti reali e simbolici di frenare l’estensione illimitata del nichilismo economico.
L’obiettivo ultimo consiste nell’instaurazione di un governo unico mondiale con un solo mercato planetario, ove non sopravvivano identità e culture plurali, l’umanità sia dissolta in atomi di consumo privi di radici e di progettualità, nella forma di un’immensa plebe precarizzata e asservita.

È il trionfo del classismo planetario e del fanatismo economico transnazionale.